0437 753330 segreteria@scuolaedilebelluno.it Via Stadio 11/A - 32036 Sedico (BL)

Formazione per Disoccupati

Progetto “RIZOMI: PRATICHE GENERATIVE PER IL LAVORO”
INFORMATIVA e CANDIDATURA
Il Progetto “RIZOMI: PRATICHE GENERATIVE PER IL LAVORO” è stato presentato sull’avviso pubblico – D.G.R.
della Regione Veneto n. 985 del 06/07/2018 – per la realizzazione di Azioni Integrate di Coesione Territoriale
(AICT) per l’inserimento e reinserimento di persone disoccupate e a rischio di esclusione sociale e povertà –
Anno 2018, a valere sul P.O.R. 2014-2020 – Attività Finanziate dal Fondo Sociale Europeo.
Il progetto è in attesa di valutazione da parte della Direzione Lavoro della Regione Veneto.
Capofila e referente principale del progetto è Metàlogos s.c. – Alpago (BL)
DESTINATARI DEL PROGETTO
Il Progetto prevede il coinvolgimento di 124 beneficiari individuati tra le persone disoccupate, beneficiarie o
meno di prestazioni di sostegno al reddito, aventi residenza o domicilio in Regione Veneto, iscritte al Centro per
l’Impiego competente per territorio e che presentano almeno una di queste condizioni:
1. essere disoccupati da almeno 6 mesi (*);
2. avere uno svantaggio ai sensi dell’articolo 4 comma 1 L. 381/91 e s.m.;
3. essere iscritte al collocamento mirato (L. 68/99);
4. essere appartenenti a famiglie senza reddito + isee < 20.000€;
5. essere appartenenti a famiglie monoreddito o monoparentali (presenza di un solo genitore) con figli a
carico + isee < 20.000€;
Verrà data priorità a:
Persone che hanno superato i 50 anni di età;
Persone con disoccupazione di lunga durata (disoccupazione superiore ai 12 mesi);
Persone appartenenti a nuclei familiari percettori di REI e che hanno definito con il CPI il Patto di Servizio
Personalizzato
(*) persone che abbiano almeno una disoccupazione di 6 mesi o che non abbiano un impiego regolarmente
retribuito da almeno 6 mesi. Si fa riferimento a quei lavoratori svantaggiati che “negli ultimi sei mesi non hanno
prestato attività lavorativa riconducibile ad un rapporto di lavoro subordinato della durata di almeno sei mesi
ovvero coloro che negli ultimi sei mesi hanno svolto attività lavorativa in forma autonoma o parasubordinata
dalla quale derivi un reddito inferiore al reddito annuale minimo personale escluso da imposizione”.
MODALITA’ DI PRESENTAZIONE CANDIDATURA
La candidatura va presentata personalmente, utilizzando l’apposito modello, al Centro per l’Impiego
territorialmente competente, completa dei seguenti documenti:
CERTIFICAZIONE STATUS DISOCCUPAZIONE o DID (rilasciata dal Centro per l’Impiego);
ISEE ORDINARIO O STANDARD per le prestazioni sociali agevolate in corso di validità se previsto.
In attesa di ISEE viene accettata dichiarazione sostitutiva DSU rilasciata dai CAF;
documentazione proveniente da una Pubblica Amministrazione attestante lo stato di svantaggio
(articolo 4 comma 1 legge 381/91);
curriculum vitae aggiornato;
copia della carta d’identità;

per gli appartenenti a nuclei familiari percettori di REI certificazione rilasciata dal Comune o
Sportello delegato di riferimento che attesti l’avvenuta sottoscrizione del Progetto Personalizzato e
del Patto di Servizio con il CPI.

 

TEMPISTICA PRESENTAZIONE CANDIDATURA
La candidatura dovrà essere consegnata agli sportelli del proprio Centro per l’Impiego di riferimento che
raccoglie le candidature e la relativa documentazione per nome e conto dell’ente capofila Metàlogos s.c.
Non saranno accolte candidature presentate su modello diverso da quello previsto e/o non complete della
documentazione richiesta.
DURATA SELEZIONI:
Le selezioni sulle candidature pervenute saranno aperte, indicativamente, a partire dal 10 dicembre, anche in
base al numero di candidature pervenute e in considerazione che la realizzazione delle attività è subordinata
all’approvazione del progetto da parte dell’amministrazione regionale.
La graduatoria di Selezione verrà stilata da apposita/e Commissione/i di Valutazione.
Per quanto riguarda i posti destinati alle persone iscritte al collocamento mirato ai sensi della Legge 68/99, in
sede di valutazione la Commissione appositamente costituita terrà in considerazione anche la compatibilità con
il percorso scelto in relazione alle indicazioni della valutazione della disabilità.
Per una migliore riuscita del progetto, e valutazione della documentazione attestante il target del potenziale
beneficiario, gli Organismi di Formazione partner di progetto che gestiranno i percorsi, si riservano di poter
contattare i Servizi Sociali dei Comuni di riferimento o altri Servizi pubblici il cui contributo sarà ritenuto utile
alla buona riuscita dei percorsi proposti.
Una volta stilata la graduatoria, i candidati verranno contattati per concordare un colloquio con l’organismo di
formazione responsabile del corso e sarà possibile, per i candidati selezionati, formalizzare l’iscrizione a uno dei
percorsi formativi sotto riportati attraverso la sottoscrizione della Domanda di partecipazione e della Proposta
di Politica Attiva (PPA)

Informativa+candidatura_AICT_2018

 

LOCANDINA_BANDO_CANDIDATI_AICT_2018

 

 

CORSO INTONACI

C.F.S. – Centro per la Formazione e la Sicurezza di Belluno – promuove il progetto finanziato dalla Fondazione Cariverona
Cantiere sperimentale di ricomposizione degli intonaci non decorati
nella chiesa di San Bernardo a Cesana di Lentiai (BL)
L’avvio del progetto è previsto per novembre 2018 con le seguenti modalità:
Durata: 400 ore delle quali:
50 ore di apprendimenti teorico-pratici in aula concernenti la contestualizzazione storica, le tecniche
di recupero, la documentazione fotografica
350 ore di laboratorio didattico presso il cantiere scuola della chiesa di San Bernardo suddivise in
100 ore sulle tecniche di ricomposizione degli intonaci antichi e 250 ore sulle metodologie e tecniche di
restauro delle superfici decorate e non decorate dell’architettura
Destinatari: 5 giovani disoccupati tra i 16 e i 29 anni preferibilmente in possesso della qualifica di “Operatore
edile” o del diploma di “Tecnico edile” o del titolo di “Tecnico del restauro di Beni Culturali” e/o con pregressa
esperienza in merito agli interventi sulle superfici decorate dell’architettura.
Obiettivi e figura professionale:
L’intervento formativo si propone di far acquisire competenze relative alla riconoscibilità degli intonaci storici,
alla pianificazione digitale de cantiere e all’esecuzione di superfici con particolari caratteristiche di miscela e
stesura. La fase laboratoriale si prefigge di implementare le competenze specifiche all’interno delle
conoscenze relative all’analisi del costruito in relazione al degrado, alla lettura degli elaborati grafici del
progetto esecutivo e all’applicazione delle tecniche costruttive per l’intervento del restauro. I risultati del
progetto formativo saranno raccolti in un manuale grafico e fotografico.
La partecipazione è
gratuita.
È prevista la corresponsione di un’indennità di partecipazione (€ 3,00/ora) commisurata alla frequenza
dell’attività laboratoriale, a fronte della presenza all’80% del monte ore della parte teorica e all’80% della
parte laboratoriale.
L’ammissione al corso avverrà in base ad una graduatoria risultante dalla selezione, il cui giudizio è
insindacabile.
Domanda di ammissione:
La domanda di ammissione deve pervenire entro il 07/11/2018 via e-mail (segreteria@scuolaedilebelluno.it)
o consegnate direttamente a
l C.F.S. di Belluno – Via Stadio 11/A, 32036 Sedico (BL), allegando:
l’autocertificazione attestante titolo di studio e stato di disoccupazione
fotocopia fronte retro della carta di identità
Curriculum Vitae.
L’ammissione alla selezione è subordinata all’esito della valutazione delle domande; i candidati ammessi
verranno tempestivamente contattati.
Modalità di selezione: prova pratica su intonaci non decorati, valutazione del Curriculum Vitae e colloquio
Date e luogo della selezione: 08/11/2018 presso la sede di C.F.S. Belluno, via Stadio 11/A – 32036
Sedico (BL).

Bando

Domanda part Cesana

AUTOCERTIFICAZIONE-STATO-DI-DISOCCUPAZIONE